Eventi

Prossime date per Cittadella della Legalità Edizione primaverile

campania

Campania

Puglia

Toscana

Emilia Romagna

Sicilia

Edizione Toscana

Gli studenti potranno visitare il centro storico di Rimini romana e rinascimentale. Percorreranno il Ponte Tiberio, ormai in piedi da 2000 anni, la medievale Piazza Cavour, Castel Sismondo conosciuto anche come Rocca Malatestiana, una residenza-fortezza costruita nel 400 da Sigismondo Pandolfo Malatesta. Visibile dall’esterno, la Domus del chirurgo, un’abitazione romana della seconda metà del II secolo, situata in Piazza Ferrari, il Tempio di Sigismondo Malatesta elegante all’esterno e ricco di decorazioni interne. Piazza Tre Martiri su cui sorge l’antico Foro romano, sulla piazza si trovano la Torre dell’Orologio e l’ottagonale tempietto di Sant’ Antonio da Padova del cinquecento. Porta Montanara, che era l’ingresso urbico meridionale di Rimini romana e l’Arco d’Augusto, il più antico dell’Italia settentrionale.ad interessarsi della realtà che li circonda e dei problemi che affliggono la società moderna.

Edizione Campania

I ragazzi verranno guidati all’interno del parco archeologico di Elea-Velia, antica città fondata da coloni greci e culla della filosofia, in quanto diede i natali a Parmenide e alla Scuola Eleatica.

La struttura urbanistica dell’antica Velia risulta articolata in tre nuclei: il quartiere meridionale, il quartiere settentrionale e l’acropoli. La visita all’antica città di Velia inizia dal quartiere meridionale, dove troviamo la Diga Foranea, da questo punto iniziano le mura più arcaiche del VI secolo a.C. fino a giungere a Porta Marina Sud.

Il Cilento ospita inoltre numerosi luoghi di interesse storico-artistici e paesaggistici, nei quali sarà possibile organizzare un’ulteriore visita: Agropoli; Grotte di Pertosa Auletta; Grotte di Castelcivita; Parco Archeologico di Paestum; Certosa di Padula; Parco Nazionale del Cilento; Padula – il paese della Legalità; Museo del Mare.

Edizione Sicilia

Il primo giorno di arrivo, gli studenti avranno l’occasione di visitare la magnifica Valle dei Templi, un’area archeologica dall’eccezionale stato di conservazione che corrisponde all’antica Akragas, monumentale nucleo originario della città di Agrigento. L’itinerario di visita parte dalla Passeggiata Archeologica che taglia in due il parco in lato orientale e occidentale.

Il primo tempio che si incontra percorrendo la parte orientale è il Tempio di Eracle, uno dei più antichi del parco, del VI secolo a.C., in stile dorico. Una delle attrazioni principali è il Tempio della Concordia: eretto nel 430 a.C., si tratta di uno dei templi più famosi di Agrigento. Proseguendo la visita, i ragazzi incontreranno il Tempio di Giunone (450 a.C.) e il Tempio di Giove (480-479 a.C.).

Inoltre gli studenti potranno visitare il Giardino della Kolymbethra, più volte nominato parco più bello d’Italia: storicamente luogo di incontro per gli abitanti acragantini, sorse intorno al sistema di raccolta d’acqua collegato al bacino omonimo. Sul finire del Novecento l’area era in preda all’incuria ma, grazie ad un accordo con la Regione Sicilia, dal 1999 il Fondo Ambientale Italiano (FAI) lo ha preso in gestione riportandolo in vita, valorizzandolo e rendendolo nuovamente fruibile. All’interno sono presenti diverse specie arboree come mandorli, aranci, olivi e macchia mediterranea.

Edizione Puglia

Il primo giorno d’arrivo gli studenti potranno visitare Alberobello: la città della Puglia nota per i Trulli, bianche costruzioni coniche in pietra, presenti a centinaia nel quartiere collinare Rione Monti. In particolare avranno modo di vedere i Trulli Siamesi, Il Trullo Sovrano, Monumento nazionale dal 1930, La Chiesa di Sant’Antonio da Padova , una chiesa a forma di trullo e La Casa D’amore, edificio storico completamente diverso dai tradizionali trulli di Alberobello perché denota il passaggio dalle prime case a trullo alle abitazioni ottocentesche.

Gli studenti, inoltre, avranno l’opportunità di visitare la città bianca: Ostuni. Rinomata meta turistica Ostuni vanta un borgo medievale meraviglioso, ricco di stradine e abitazioni imbiancate con la calce. Una passeggiata nella città vecchia, detta la “terra” per distinguerla dalla più recente “marina”, regala scorci pittoreschi tra vicoli, ripide scalinate, corti e piazzette su cui si affacciano case bianche impreziosite da gerani, botteghe artigiane, ristoranti tipici e negozietti. Ed ancora: la Cattedrale, Piazza della Libertà, Palazzo San Francesco ed il Palazzo Vescovile.